Chi siamo

La Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo è stata fondata il 24 giugno 1965 da Don Enrico Morganti, sacerdote salesiano svizzero, per sostenere le Opere Salesiane in Burundi e in particolare la costituzione della scuola di Ngozi.
Oggi lo scopo della Fondazione è il sostegno e "l'aiuto alle Opere di Don Bosco nel Mondo".

La nostra Mission

La Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo sostiene progetti sociali educativi per giovani e adulti e di aiuto alle popolazioni colpite da calamità naturali e da emergenze umanitarie in molti paesi nel mondo dove sono presenti i salesiani con i loro operatori.

Le missioni salesiane si ispirano al pensiero educativo di San Giovanni Bosco, il quale guardava ai suoi giovani disagiati per aiutare tutti, senza escludere alcuno, perché anche uno solo abbandonato sarebbe stato un fallimento per tutti.

La Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo promuove un sostegno a distanza (SAD) che non si rivolge solo ad un bambino in particolare, ma anche ad una comunità di bambini e ragazzi che possono partecipare, con la loro comunità e nel contesto sociale in cui vivono con le loro famiglie, ai programmi educativi offerti loro dalle Opere Salesiane di Don Bosco.

Chi sono i Salesiani di Don Bosco

I salesiani sono una congregazione religiosa fondata da San Giovanni Bosco. I principali destinatari della loro missione sono i giovani, con un'attenzione particolare verso coloro che, a causa della povertà economica, sociale e culturale, non hanno la possibilità di costruire le basi per il loro futuro.

Nel mondo i salesiani gestiscono il maggior numero di opere destinate a poveri, disoccupati, ragazze madri, malati di aids, minori abbandonati, senza fissa dimora, orfani, ragazzi soldato e lavoratori, ad ogni tipo di disagio sociale. Nelle emergenze umanitarie e naturali, terremoti e alluvioni, i salesiani con i loro operatori sono sempre in prima linea nella distribuzione di viveri e nell'assistenza igienico sanitaria alle popolazioni colpite dalle calamità. In queste difficili condizioni i salesiani mantengono vivo il loro compito di educatori delle nuove generazioni affinché possano conquistare dignità e autonomia.

Il consiglio di fondazione

La Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo è gestita da un Consiglio di Fondazione composto da 6 membri: 4 salesiani e 2 laici (nominati).

Membri di diritto:
  • - Ispettore salesiano pro tempore dell'Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, dal quale dipendono le Case Salesiane del Canton Ticino
  • - Economo Ispettoriale pro tempore dell'Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana
  • - Direttore pro tempore dell'Istituto Elvetico

Don Giordano Piccinotti - presidente
Don Giordano Piccinotti
Presidente
Don Claudio Silvano Cacioli - vice presidente
Don Claudio Silvano Cacioli
Consigliere
Don Luca Fossati - consigliere
Don Luca Fossati
Consigliere
Don Franco Colcera - consigliere
Don Franco Colcera
Consigliere
Casarone Dott. Franco - consigliere
Casarone Dott. Franco
Consigliere
Vanotti Dott. Pietro - consigliere
Vanotti Dott. Pietro
Consigliere

Lo statuto

  • Art. 1 - In segno di filiale ringraziamento ed a perenne ricordo di S. Giovanni Bosco fondatore della Società di San Francesco di Sales (padri salesiani), sotto la denominazione "OPERA DON BOSCO NEL MONDO" si costituisce una Fondazione ai sensi dell'art. 80 e segg. CCS.
  • Art. 2 - La Fondazione "OPERA DON BOSCO NEL MONDO" esclude ogni scopo di lucro ed ha per scopo l'aiuto alle opere Salesiane di Don Bosco nel mondo.
  • Art. 3 - La Fondazione è costituita per una durata illimitata.
  • Art. 4 - La sede della Fondazione è a Lugano.
  • Art. 5 - Il patrimonio della Fondazione verrà indicato e specificato nell'atto costitutivo. Lo stesso potrà essere aumentato ogni tempo qualora in un modo o nell'altro ne sussista la possibilità.
  • Art. 6 - La Fondazione sarà diretta ed amministrata da un Consiglio di Fondazione composto da 3 a 9 membri che sono nominati per 5 anni e sono immediatamente rieleggibili.
  • Art. 7 - Il Consiglio di Fondazione è costituito dai seguenti membri di diritto:
    • a. l'Ispettore salesiano pro tempore dell'Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana Elvetica, dal quale dipendono le Case Salesiane del Canton Ticino.
    • b. l'Economo ispettoriale pro tempore dell'Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana Elvetica.
    • c. Il Direttore pro tempore dell’Istituto Elvetico.
    • Gli altri membri del Consiglio di Fondazione sono designati dall'Ispettore pro tempore dell’Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana Elvetica, il quale funga da Presidente o avrà la facoltಠdi nominare in seno al Consiglio di Fondazione, il Presidente.
  • Art. 8 - Il Consiglio di Fondazione è convocato ordinariamente ogni due anni alla sede della Fondazione. Potrà tuttavia essere convocato ogni qualvolta ciò² si renderà necessario. Esso sarà convocato dal Presidente il quale a parità di voti deciderà.
  • Art. 9 - Il Consiglio di Fondazione rappresenta la Fondazione di fronte ai terzi e designa le persone che sono autorizzate a firmare validamente.
  • Art. 10 - Per quant'altro non è previsto nel presente statuto, saranno applicabili i disposti nel CCS.
  • Art. 11 - In caso di scioglimento ai sensi del Codice Civile della Fondazione, il patrimonio verrà devoluto ad un'istituzione di pubblica utilità perseguente fini analoghi, sempre sotto la direzione della Società di S. Francesco di Sales (padri salesiani).

  • Statuti approvati il 24 giugno 1965, riveduti il 6 maggio 1969, il 24 giugno 1973, il 6 settembre 1978, il 2 giugno 1999, il 15 aprile 2011.