TIMOR EST: EMERGENZA EDUCATIVA A CASSA AINARO

Codice progetto: FMA TLS 21-061
In corso
asia

Il villaggio di Cassa fa parte del comune di Ainaro, capoluogo di provincia di Timor Est. È situato nella parte centrale montagnosa dell'isola.
Durante il tempo dell'occupazione indonesiana qui si erano raccolti molti miliziani pro-Indonesia perciò, sia per la distanza dal capoluogo e dalla parrocchia, sia per la paura che questi miliziani incutevano, anche le attività educative e sociali si sono fermate. Dopo l'indipendenza, nel 2000, di fatto questo luogo è rimasto ancora isolato, per vari motivi, ma nel 2016 il parroco con il Vescovo hanno deciso di provare ad ristabilire una presenza continua fra la popolazione e hanno chiesto alle Figlie di Maria Ausiliatrice. Per 3 anni le suore sono andate 1 volta al mese, poi, da gennaio 2021, 2 suore si sono stabilite nel villaggio, utilizzando un'aula della scuola cattolica in gran parte distrutta.
La Pandemia e la conseguente emergenza sanitaria hanno reso sempre più difficile garantire con continuità l'attività educativa e formativa per i più piccoli. Anche la visita periodica alle famiglie più povere e agli anziani che vivono soli è stata in parte sospesa a causa del Covid, mantenendo però la distribuzione di cibo e vestiario.

Dettagli progetto

Alle Suore Salesiane è stato chiesto di insegnare nella scuola media statale, ma soprattutto di aggregare i bambini e i giovani, offrendo loro attività ricreative e formative. Con gli adulti, a causa dei molti anni di isolamento e di assenza di cura nei loro confronti, è molto più difficile; tuttavia si sono mostrati subito interessati ed impegnati a favorire che la presenza delle suore sia permanente, anche grazie alla formazione offerta ai figli.

Per sostenere e garantire l'attività delle Figlie di Maria Ausiliatrice a Cassa, l'Opera Don Bosco di Lugano ha raccolto il loro appello per ristrutturare le aule assegnate dalla parrocchia alla comunità delle suore, per risiedere e svolgere le attività con i ragazzi e le famiglie.

A dicembre 2021 la Fondazione ha inviato CHF 19.938,00 per avviare la ristrutturazione e permettere le attività educativa.


A gennaio 2022 i lavori di ristrutturazione sono già iniziati: un segno di speranza per il futuro!


Aiutaci a rispondere a questa emergenza, grazie!!!