PALESTINA: A CREMISAN SI GIOCA A FARE LA PACE

In corso
asia
Il progetto nasce dall'esigenza di favorire la coesione sociale in Terra Santa, promuovendo una migliore integrazione delle comunità cristiane nel contesto multi-religioso locale attraverso il dialogo e la comprensione interreligiosa e interculturale. Per contrastare la forte tendenza all'emigrazione delle comunità cristiane - dovuta principalmente alle difficili condizioni in cui versano - il progetto agirà su fattori sociali promuovendo e rafforzando il ruolo dei Salesiani di Cremisan come portatori di pace, mediazione e integrazione, valori cruciali  in un contesto altamente instabile e fragile come questo.

Dettagli progetto

I Salesiani del Centro Don Bosco di Cremisan sono fortemente radicati nel contesto sociale di Betlemme e forte è il legame con le comunità locali. In passato, il Centro era un importante punto di riferimento per i giovani locali di diversa fede che vi si recavano per praticare sport e frequentare attività socio-ricreative negli ampi spazi del parco naturale, punto di riferimento per le comunità locali, nonché uno dei pochissimi spazi verdi a cui la popolazione palestinese può accedere nel quartiere. Oggi centinaia di persone lo visitano quotidianamente, per godersi una passeggiata o per offrire ai propri figli momenti di gioco nella natura; tuttavia, le aree gioco esistenti si sono gravemente deteriorate nel tempo e le opportunità socio-ricreative hanno risentito della riduzione della comunità salesiana in seguito al trasferimento del centro studentesco internazionale di Cremisan a Gerusalemme.

Con questo intervento i Salesiani intendono rilanciare la presenza e l'offerta di significative opportunità socio-educative e ricreative alle famiglie locali, con particolare attenzione ai bambini e ai giovani.

Questo progetto prevede la ristrutturazione e la riqualificazione dell'area giochi esterna nel parco del Monastero Salesiano di Cremisan. Gli spazi rinnovati permetteranno la presenza di circa 60 bambini nell'area giochi, più un numero variabile di giocatori nell'area sportiva polivalente, grazie alla predisposizione di anelli e reti mobili che permetteranno al campo di servire diversi allenamenti sportivi e partite.

Il parco giochi rinnovato permetterà la promozione di rafforzare tali attività socio-ricreative per bambini e famiglie, indicativamente su base trimestrale, in corrispondenza delle festività e delle feste pubbliche e/o religiose.

L'Opera Don Bosco nel Mondo, attraverso ODB Network, ha inviato CHF 52.712,88 per sostenere parte dei lavori.

 

AIUTACI ANCHE TU A COSTRUIRE LA PACE!