EMERGENZE UMANITARIE

La Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo è pronta a rispondere alle richieste di aiuto dei salesiani a seguito  di  catastrofi naturali (terremoti, alluvioni etc.), ma anche a causa dello scoppio di guerre civili ed etniche.

La sensibilità e l'attenzione della Fondazione e dei suoi donatori fin dalla sua nascita, nel 1964, ha  reso  possibile  la  realizzazione  di  numerosi  ed importanti interventi umanitari di grande drammaticità, per esempio in occasione del terremoto in Ecuador o della guerra civile in Darfur/Sudan, ed interventi certamente  molto  meno  gravi  per  la  perdita  di  vite  umane,  ma  catastrofici  per  la soppravvivenza di intere popolazioni, come la crisi idrica del Corno d'Africa.

Gli aiuti posso essere beni di prima necessità, come acqua, cibo, coperte, medicinali oppure aiuti per la realizzazione  di  progetti  strutturali  ed igienico sanitari finalizzati al ripristino e al recupero delle comunità locali.


Modalità di adesione

I  salesiani  che  conoscono  bene  l'attività  e  la  storia  della Fondazione Opera Don  Bosco  nel  Mondo  comunicano  immediatamente le necessità delle loro comunità.

Trattandosi di interventi emergenziali necessari dalla gravità delle situazioni, la Fondazione provvede ad aiutare i missionari grazie alle donazioni che riceve a destinazione generica e raccoglie fondi specifici, pubblicando tutte le notizie e le richieste sul proprio sito.

Il donatore può scegliere di specificare la causale della donazione scegliendo quale progetto sostenere. 
Nel caso in cui il donatore non indichi come destinare la sua donazione, questa viene distribuita su tutti i progetti attivi.