Ecuador - A scuola con i Chicos de la calle di Guayaquil

In corso
sud-america
Guayaquil è la più grande città dell'Ecuador e il porto internazionale più importante.
Il 60% della popolazione dell'Ecuador viene definita povera. Quasi il 30% dei bambini e degli adolescenti lavora, per contribuire al sostegno economico della famiglia. Circa il 10% di questi lavora senza andare a scuola quotidianamente. Molti bambini e giovani vivono già fin da piccoli completamente o parzialmente in strada e lavorano con un alto rischio per la loro persona. 
Nel corso del tempo questi bambini tornano sempre più irregolarmente o quasi mai a casa, ma restano con coetanei nelle strade, consumano droge economiche per dimenticare la fame e il freddo e vivono una vita caratterizzata da paura, sfiducia e violenza.

Dettagli progetto

Il centro di prima accoglienza di Guayaquil gestito dai salesiani dell'Ecuador è una casa per i ragazzi di strada della città. Qui trovano accoglienza, sostegno, educazione e scolarizzazione. 

Questi ragazzi necessitano di tutto, in particolare del materiale per andare a scuola. Grazie a questo materiale essi potranno studiare meglio. Non solo: potranno crescere, imparare, giocare e costruire così un ambiente sano, una famiglia e una società degna, con valori positivi e opportunità di crescita e di futuro!

Con CHF 25 alla Fondazione Opera Don Bosco nel mondo puoi donare un kit scolastico a un "chico de la calle" (ragazzo di strada) di Guayaquil!