Siria, Aleppo - Costruire un futuro di speranza

In corso
asia

Il 14 maggio 2014 il presidente della Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo don Giordano Piccinotti incontrò l'Ispettore dei Salesiani del Medio Oriente Don Munir El Rai, originario della Siria. 
Don Munir illustrò la drammatica situazione che la Siria già allora stava vivendo e che ogni giorno diventava sempre più difficile da fronteggiare. 
Purtroppo, ad oggi la situazione di conflitto continua, ma i missionari salesiani non hanno abbandonato le loro comunità. Si trovano ancora ad Aleppo, Kafroun e Damasco, dove accolgono famiglie bisognose, fanno attività con i giovani e i più piccoli e portano avanti l'opera di Don Bosco. 

Ulteriori informazioni sui salesiani in Siria si trovano nella sezione "News" ai seguenti articoli:

03 SETTEMBRE 15 - SIRIA - DAI SALESIANI: NON PERDERE LA SPERANZA!

01 MARZO 15 - SIRIA: NOTIZIE DA UNA TERRA MARTORIATA

Dettagli progetto

Da quell'incontro con Don Munir, la Fondazione Opera Don Bosco nel Mondo si è mobilitata per mandare aiuti per sostenere le locali missioni salesiane  nella loro opera di aiuto e consolazione alla popolazione locale.

Nel 2015 la Fondazione ha contribuito con CHF 14.875,00.

E' possibile inviare una donazione per il progetto umanitario e formativo promosso dai Salesiani dell'Oratorio di Aleppo in favore dei giovani e delle famiglie che coraggiosamente hanno deciso di non abbandonare la propria città natale, martoriata quotidianamente dalla guerra!

Don Pier Jabloyan, Salesiano incaricato dell'Oratorio di Aleppo ci sollecita: «Non abbiamo più parole per confortare questa gente, anche noi siamo immersi in questo dramma e molte zone in cui vivono i nostri ragazzi e le loro famiglie sono molto rischiose. Noi troviamo la forza giorno per giorno, ogni giorno.
Ogni giorno per noi è un giorno nuovo, è una nuova "creazione".
Ogni giorno ci chiediamo come possiamo andare avanti.
Ogni giorno, come Salesiani, manteniamo il ritmo della preghiera, andiamo alle capellanie a celebrare, torniamo per la meditazione, le lodi e viviamo la vita comunitaria.
Cerchiamo di dare una mano, di stare accanto: abbiamo detto ai ragazzi e alla gente che quando hanno bisogno possono venire da noi.
Si vive giorno per giorno, ma con la speranza si continua a programmare: per questo vogliamo aiutare i nostri ragazzi e le famiglie garantedogli aiuti per l'alimentazione, la salute, la scuola e la formazione affinché possano costruirsi un futuro di speranza!».


DONA IL TUO CONTRIBUTO INTESTATO A:
OPERA DON BOSCO NEL MONDO

CON CAUSALE:
"PROGETTO SIRIA"


GRAZIE: INSIEME ABBIAMO FATTO MOLTO,
INSIEME POSSIAMO FARE DI PIU'!