ETIOPIA, ADDIS ABEBA: AIUTIAMO I RAGAZZI DI STRADA DI BOSCO CHILDREN

In corso
africa
30 marzo 2019

La Pandemia di Covid-19 ha raggiunto l'Africa e in particolare l'Etiopia: le dichiarazioni ufficiali parlano di 16 contagiati, un primo deceduto e alcune persone sotto osservazione. Le misure prese sono state la chusura delle scuole, delle università e la predisposizione di centri di isolamento che in una città di circa 6 milioni di abitanti come Addis Abeba significa almeno 24 centri e per ciascuna regione almeno uno per ogni ospedale regionale.
La Regione del Tigray ha emesso misure restrittive (lockdown) su trasporti, lavori pubblici con obblighi di precauzione. Si pensa che anche in Addis Abeba queste misure più severe diventeranno obbligatorie anche se si vede un sacco di gente in giro senza le dovute protezioni (mascherine e guanti). La povera gente non sa nemmeno come comportarsi, non avendo dimore fisse e lavori stabili.

Il lavoro di prevenzione si fa sempre più impegnativo. In tutte le nostre missioni: disinfettiamo, prepariamo posti di isolamento, mettiamo acqua a disposizione per lavarsi, ci prendiamo cura dei poveri".

Noi salesiani abbiamo deciso di tenere i circa 100 ragazzi di strada nella nostra struttura del Bosco Children Center ad Addis Abeba per proteggerli da eventuali contagi. 

Dettagli progetto

L'emergenza richiede di potere avere materiale sanitario per la prevenzione e la cura: mascherine, guanti monouso, disinfettanti, farmaci, etc., da poter utilizare con i 100 ragazzi di strada già ospiti nel Centro e potere portare aiuto ai più poveri della zona.

Con CHF 25 puoi aiutarci ad acquistare di un kit sanitario di base.

GRAZIE PER LA TUA COLLABORAZIONE E IL TUO SOSTEGNO!!!