Isole Salomone - Buone notizie da Gizo

12 febbraio 2018

Sono parole che riempiono di gioia quelle arrivate da don Luciano Capelli, all'interno della diocesi di Gizo - Isole Solomon.

Lo scorso anno un terremoto aveva causato notevoli danni alla scuola di Nila, tanto che il vescovo di Gizo chiese l'aiuto della Fondazione per ricostruire la Nila Primary School essendo la vecchia struttura non più utilizzabile. Ad oggi i passi avanti fatti sono stati tanti e si pensa che per fine marzo la nuova scuola potrà finalmente vedere la luce grazie ai lavori fatti per ripristinarla, aggiungendo addirittura un campo da Basket dove gli alunni della scuola potranno divertirsi.

La storia della Saint John School (chiamata così in onore di Saint John Bosco) è di lunga data: fondata dai padri Maristi 100 anni fa, iniziò ad essere gestita dalle suore domenicane missionarie Australiane circa 60 anni fa. I bambini che la frequentevano appartenevano a 10 villaggi diversi: tutti loro iniziavano in prima elementare, vivendo all'interno del Collegio con le suore per dieci mesi consecutivi. Lo standard educativo della Saint John School è sempre stato molto elevato, tanto che la scuola ha dato alla nazione diverse figure importanti, tra cui un primo ministro.

Nel 1978, con l'indipendenza dalla Gran Bretagna, tutte le scuole furono nazionalizzate e governate direttamente dal nuovo ministero dell'educazione. Dal 2007 la chiesa si e' ripresa la responsabilita' delle scuole, inclusa la St. John School di Nila, cercando di riabilitare la struttura che tuttavia ricevette un danno irreparabile con il terremoto del Gennaio 2017.

Oggi gli alunni iscritti sono 76 provenienti da due villaggi situati vicino alla missione, a guidare gli studenti vi sono 4 insegnanti competenti. Accanto alla St. John School, nella stessa stazione missionaria, ci sono altre tre scuole: la scuola materna, la scuola media inferiore e la scuola media superiore con un centro di avviamento al lavoro per giovani ragazze.